I bambini fanno ooh

Anch'io voglio dedicare questa canzone a tutti i bambini infelici del mondo.
Vorrei che i cuori di tutti i grandi si sensibilizzassero in modo tale da aiutare tutti i piccoli in difficoltà, gli orfani, i bambini feriti a causa delle guerre che non fermiamo, i poveri che vediamo in strada ogni giorno..

Quando i bambini fanno oh
c'è un topolino
mentre i bambini fanno oh
c'è un cagnolino
se c'è una cosa che ora sò
ma che mai più io rivedrò
è un lupo nero che da un bacino
a un agnellino
Tutti i bambini fanno oh
dammi la mano perchè mi lasci solo
sai che da soli non si può
senza qualcuno, nessuno può diventare un uomo
per una bambola o un robot
magari litigano un pò
ma col ditino ad alta voce
almeno loro, eh, fanno la pace
così ogni cosa nuova è una sorpresa
proprio quando piove
i bambini fanno oh guarda la pioggia
Quando i bambini fanno oh
che meraviglia, che meraviglia
ma che scemo vedi però però
e mi vergogno un pò
perchè non sò più fare oooooooh
e fare tutto come mi piglia
perchè i bambini non hanno peli
ne sulla pancia,ne sulla lingua

I bambini
sono molto indiscreti, ma hanno tanti segreti
come i poeti
i bambini volan la fantasia e anche qualche bugia
o mamma mia…bada
ma ogni cosa è chiara e trasparente
che quando un grande piange
i bambini fanno oh
ti sei fatto la bua è colpa tua
Quando i bambini fanno oh
che meraviglia, che meraviglia
ma che scemo vedi però però
e mi vergogno un pò
perchè non sò più fare oh
non sò più andare sull'altalena
di un fil di lana non sò più fare una collana

lalalalalalala

Fin che i cretini fanno
Fin che i cretini fanno
Fin che i cretini fanno BOH
tutto resta uguale
Ma se i bambini fanno ohh
basta la vocale
io mi vergogno un pò
invece i grandi fanno NO
io chiedo asilo, io chiedo asilo
come i leoni io voglio andare a gattoni
e ognuno è perfetto
uguale il colore
evviva i pazzi che hanno capito cosa è l'amore
è tutto un fumetto di strane parole
che io non letto
voglio tornare a fare oh
perchè i bambini non hanno peli
nè sulla pancia nè sulla lingua

A volte ritornano!

Non scrivo da un pezzo, in effetti in questo (lungo) periodo non ho molta voglia di farlo, non mi va proprio, eppure sento che avrei bisogno di sfogarmi in qualche modo ma lo farò quando me la sentirò.
Ho concluso un corso di sci avanzato sabato scorso e devo dire che mi sono divertita un sacco durante tutte le lezioni. Sciare mi piace moltissimo anche se poi la sera sono a pezzi, ma è questo il bello perché almeno so di aver fatto qualcosa visto che i muscoli parlano chiaro 🙂
Spero di poter tornare a sciare per Pasqua ed il lunedì seguente… mi auguro che il tempo in montagna migliori.. incrociamo le dita XXXXXXXXX

Una storiella

C'era una volta una coppia con un figlio di 12  anni e un asino.

Decisero di viaggiare, di lavorare e di conoscere  il mondo.
Così partirono tutti e tre con il loro asino.
Arrivati nel  primo paese, la gente commentava: "guardate quel ragazzo quanto è  maleducato… lui sull'asino e i poveri genitori, già anziani,che lo  tirano".

Allora la moglie disse a suo marito: "non permettiamo che la  gente parli male di nostro figlio."
Il marito lo fece scendere e salì  sull'asino.
Arrivati al secondo paese, la gente mormorava: "guardate che  svergognato quel tipo… lascia che il ragazzo e la povera moglie tirino l'asino, mentre lui vi sta comodamente in groppa".

Allora, presero la decisione di far salire la moglie, mentre padre e figlio tenevano  le redini per tirare l'asino.

Arrivati al terzo paese, la gente commentava: "pover'uomo! Dopo aver lavorato tutto il giorno, lascia che la  moglie salga sull'asino. E povero figlio, chissà cosa gli spetta, con una madre del genere!

Allora si misero d'accordo e decisero di sedersi tutti e tre sull'asino per cominciare  nuovamente il pellegrinaggio.

Arrivati al paese successivo, ascoltarono cosa diceva la gente del paese: sono delle bestie, più bestie dell'asino che li porta. Gli spaccheranno la schiena!

Alla fine, decisero di scendere tutti e camminare insieme all'asino.
Ma, passando per il paese seguente, non potevano credere a ciò che le voci dicevano ridendo: "guarda quei tre idioti: camminano, anche se hanno un asino che potrebbe portarli!"

Conclusione: ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei.

Quindi, ragazzi, uomini, donne… siate voi stessi, sempre 🙂

Vi auguro tanta felicità.

Buon 2005

Auguro a tutti un sereno 2005 ricco di sorprese e di gioia.
Auguro a tutti i cattivi di convertirsi al bene come accadde per l'Innominato di Manzoni.
Spero che la pace torni a regnare nel mondo e che non ci siano più persone che muoiono di fame mentre noi gettiamo avanzi buoni nella spazzatura.
Avanzi buoni come pane, pezzi di carne appena consumata, biscotti scaduti di un solo giorno, frutta marcia solo per 1/4.
Ci sono persone che danno la vita per quegli avanzi gettati nella spazzatura. Non dimentichiamolo. Non dobbiamo essere egoisti pensando sempre e soltanto a noi stessi. Noi, noi, sempre noi. E loro? Loro non hanno il diritto di vivere?
Apprezziamo di più quello che abbiamo. Il solo fatto di avere un tetto sulla testa e scarpe calde è tanto. Sì, perché c'è chi queste cose può soltanto sognarle come la piccola fiammiferaia, avete presente?
Purtroppo ci sono ancora tante piccole fiammiferaie in giro, ma siamo presi troppo da NOI stessi per accorgercene e quando ce ne accorgiamo facciamo finta di non aver visto nulla. E' troppo doloroso ammettere che mentre noi ci lamentiamo per cose futilissime loro muoiono di freddo.
Cerchiamo di aiutare quell'anziano, quella signora o quella bambina che incontriamo per strada, anziché impoverirci ci arricchisce, credetemi.
Basta un piccolo gesto. Io spesso regalo giocattoli ai bimbi che vedo in strada, o compro una pizzetta o dei cioccolatini al bar lì affianco o alla pizzeria lì affianco.
Se vedeste i loro occhi come si illuminano vi mettereste a piangere.
Questo mi arricchisce più di un vestito nuovo.
cerchiamo di non essere egoisti perché tanto, alla fine, vedete… alla fine andremo tutti allo stesso posto, avremo lo stesso epilogo.

Sto per partire e rientrerò nel 2005 (come suona strano)!
Rinnovo i miei più sinceri auguri di BUON ANNO!!!

Ictioftriasi

I miei pesciolini di acqua dolce hanno preso questa malattia dal black molly, è stata tutta colpa del venditore che me l'ha venduto malato :-/
Sono morti tutti tranne un guppy che ora se ne sta solo in un acquario di 90 lt.
Che tristezza :-(((

Ti sposerò perché..

Amore

Ti sposerò perché
mi sai comprendere
e nessuno lo sa fare come te
ti sposerò perché
hai del carattere
quando parli della vita insieme a me
e poi mi attiri sai da far paura
fra il bianco e il nero dell'abbronzatura
ti sposerò perché
ti piace ridere
e sei mezza matta proprio come me
c'è in comune fra di noi c'è più di una cosa
ti sposerò perché
per esempio so che del pallone sei tifosa
ti sposerò perché
non mi chiedi mai il giorno che sarai mia sposa
e poi
e poi perché io so già che
se litighiamo io e te
non stiamo mai più di un minuto
col cuore arrabbiato
ti sposerò perché
ami viaggiare e poi
stare in mezzo alla gente quando vuoi
e sei di compagnia
si vede subito, tant'è vero
che il mio cane ti ha già preso in simpatia
sono straconvinto che sarà una cosa giusta
ti sposerò perché
sei un po' testarda si, ma quel che conta onesta
ti sposerò perché
per un tipo come tu sembri fatta apposta
e poi
e poi perché se chiedo a te
fiducia e un po' di libertà
non dici no anche per questo
vorrei sposarti presto
ti sposerò perciò
ci puoi scommettere
quando un giorno quando io ti troverò

(Io ti ho già trovato, amore mio…)

Giorgia – C’è da fare

C'è da fare, c'è da fare
C'è sempre qualcosa da fare
C'è da fare, c'è da fare
C'è sempre qualcosa da fare e da rifare
C'è da fare, c'è da fare
C'è da far da mangiare per un mondo affamato
C'è da fare, c'è da fare
C'è sempre qualcosa da fare dentro di noi
C'è da fare andare avanti la baracca
Aggiustare qualcosa che si spacca
E quando poi pioverà
Un secchio qua e un altro là
Contro l'umidità
E' inutile parlare fare finta di guardare
C'è da fare, c'è da fare
C'è sempre qualcosa da fare e da rifare
C'è da fare, c'è da fare
C'è da fare un casino anche contro il destino
C'è da fare, c'è da fare
C'è da fare il bucato dove abbiamo sporcato
C'è da fare, da cambiare
C'è sempre qualcosa da fare e tu lo sai
La mattina c'è da riordinare il letto
E rimetter molti sogni nel cassetto
Che siamo sempre a metà
Perché qualcosa non va
Ci vuole più volontà
Arrangiarsi, ingegnarsi
Lavorare e poi stancarsi
Per liberarsi
C'è da fare sai
Qualcosa di importante
Uh… c'è da fare
Qualcosa di più grande

Uh… c'è da rifare…
Ci sarebbe da cambiare mezzo mondo
Dare a tutto un senso molto più profondo
Col sole in faccia si sa
Che gran fatica sarà
Contro l'aridità
E' inutile partire, fare finta di guardare
C'è da fare, (c'è da fare)
Qualche volta sbagliare, dover ricominciare
C'è da fare, (c'è da fare)
C'è da fare da mangiare per un mondo affamato
C'è da fare, da rifare
C'è sempre qualcosa da fare e tu lo sai
C'è da fare (qualcosa di importante)
C'è da fare
E' inutile parlare, fare finta
Di guardare quando
… c'è da fare sai
Uh… oh…
Uh… oh… oh…
Qualcosa di importante
Oh – qualcosa di più grande
Qualcosa di importante
Qualcosa di più grande

Il piacere di una nuova cucina

Mi è appena arrivata la nuova cucina per il piano superiore della casa.
Il piacere di riempirla con piatti, tovaglie, bicchieri e tutto il resto me lo voglio proprio gustare.
E' sempre bello fare queste operazioni quando si ha qualcosa di nuovo 😀

Bimby

Oggi ho preparato il primo dolce con il Bimby, un plum-cake all'arancia.
E' un elettrodomestico eccezionale, fa tutto in pochissimi secondi, pazzesco!
Me lo ha regalato la madre del mio ragazzo, è stata troppo tenera 🙂